Fattori fondamentali per la prevenzione

Fattori fondamentali per la prevenzione – adattati dal National Pressure Ulcer Advisory Panel e dall'European Pressure Ulcer Advisory Panel. Prevention and treatment of pressure ulcers: clinical practice guideline. Washington DC: National Pressure Ulcer Advisory Panel; 20091.

  • Valutazione dei rischi: ogni contesto sanitario dovrebbe adottare un approccio strutturato per la valutazione del rischio, che includa un programma di educazione per gli operatori sanitari, sia in merito agli strumenti disponibili, sia alle problematiche specificatamente legate alle ulcere da pressione. Tutte le valutazioni dei rischi devono essere documentate con attenzione e ripetute secondo il protocollo.
  • Valutazione della cute: alcune condizioni della cute, come l'umidità, possono aumentare il rischio di sviluppare ulcere da pressione; la valutazione strutturata della cute deve quindi essere parte integrante della valutazione del rischio e procedure di prevenzione dovrebbero essere attuate, qualora necessario.
  • Nutrizione: sono importanti la valutazione dello stato nutrizionale, il consulto con un dietista, ove necessario, e la valutazione dello stato di idratazione.
  • Riposizionamento: è un aspetto fondamentale per ridurre l'impatto della pressione sul paziente. La frequenza del riposizionamento dipende dallo stato di salute generale del soggetto, dalle condizioni della cute e dalla superficie di supporto in uso. Il riposizionamento deve essere effettuato in modo da garantire la riduzione o la ridistribuzione della pressione, evitando al contempo le forze di taglio e di frizione. Prendere in considerazione l'adozione di una posizione distesa sul fianco, con inclinazione di 30 gradi. Registrare e documentare le procedure di riposizionamento e assicurarsi che le persone coinvolte nell'assistenza siano correttamente educate.
  • Superfici di supporto: selezionare il dispositivo più appropriato sulla base delle esigenze individuali; ripetere con frequenza la valutazione, prestando attenzione particolare ai talloni, sui quali, ove possibile, deve essere eliminata completamente la pressione mediante l'utilizzo di cuscini opportunamente posizionati. Nota: il NPUAP ha classificato le varie superfici di supporto secondo le loro caratteristiche.
  • Prendere in considerazione anche particolari gruppi di pazienti, ad esempio soggetti sottoposti ad interventi chirurgici, soggetti anziani o i lungodegenti, pazienti pediatrici; tutte queste categorie possono necessitare di assistenza supplementare.