Sicurezza per il personale sanitario e pazienti

Doppio guanto per una protezione completa

Di: Mölnlycke Health Care, dicembre 16 2015Pubblicato in: Sicurezza per il personale sanitario e pazienti

Durante un incontro con i chirurghi e il personale di Sala operatoria, è emerso che la sicurezza per i pazienti e per se stessi è una delle loro principali preoccupazioni.

Nonostante tutti i chirurghi sostengano l'importanza delle mani nel proprio lavoro, affermando che:

  1. Sono la sola cosa importante e che in esse sono racchiusi anni di formazione
  2. Dopo il cervello sono la parte più importante del loro corpo
  3. Senza di esse nulla sarebbe possibile

Alla domanda riguardante la prassi d'utilizzo del doppio guanto, indipendentemente dal tipo di intervento chirurgico, sono sorte reazioni contrastanti.

Alcuni continuano ad opporsi all'uso del doppio guanto, mentre altri si rifiutano di operare senza l'utilizzo di questa doppia protezione. Qualsiasi contatto con il sangue comporta il rischio di malattie per via ematica quali l'epatite e l'HIV. Infatti, l'uso dei guanti chirurgici è stato introdotto a livello universale proprio per questo motivo.

Ma sapendo che la perforazione dei guanti si verifica di frequente (fino al 45 per cento in alcuni tipi di intervento chirurgico)1, e che spesso il foro facilmente passa inosservato (fino al 92 per cento delle volte)2, si è raccomandato l'uso del doppio guanto come ulteriore livello di protezione in tutte le procedure chirurgiche, non soltanto nei casi ad alto rischio3.

È stato dimostrato che il doppio guanto riduce il rischio di diffusione di malattie trasmissibili per via ematica4, diminuendo il rischio di pericolose infezioni e contaminazioni crociate, sia per il paziente che per il chirurgo. 

La revisione Cochrane del 2014 afferma che l'utilizzo del doppio guanto riduce il rischio di contaminazione ematica del 65 per cento e di perforazione del guanto interno (sottoguanto) del 71 per cento, rispetto all'uso di un solo guanto5.

Protezione dell'investimento umano

Perché questo ulteriore livello di sicurezza è importante e da cosa deriva l'opposizione al doppio guanto?

Oltre alla tranquillità mentale e alla comprovata protezione per la salute del personale e dei pazienti che l'uso del doppio guanto garantisce, il doppio guanto è anche una misura di protezione per altri fattori.

Ad esempio per un ospedale, la prassi e le politiche di utilizzo del doppio guanto rappresentano un modo per salvaguardare il proprio capitale umano. Perché? In primo luogo, le mani e l'attività di un chirurgo sono il suo sostentamento e per estensione anche la "linfa vitale" dell'ospedale. L'attività e il lavoro che egli svolge in un ospedale ha un valore. Lo stesso vale per l'intero personale chirurgico.

Dal punto di vista dell'economia sanitaria, il doppio guanto protegge il personale ospedaliero e l'ospedale riducendo i rischi. Gli operatori sanitari che hanno subito lesioni da taglio o da ago hanno raccontato l'ansia, l'insonnia e la preoccupazione di aspettare per giorni di conoscere le loro condizioni in seguito all'esposizione al sangue.

I chirurghi lavorano con le mani e pertanto confidano nel ricevere la massima protezione possibile. Questo tipo di lesione può portare a perdite di tempo sul lavoro, a un potenziale trauma emotivo per il paziente e per il personale e persino ad azioni legali e conseguenze finanziarie. I test post-esposizione e il trattamento preventivo possono essere costosi.

Secondo quattro strutture sanitarie degli Stati Uniti, il costo medio di gestione dell'esposizione a un paziente affetto da epatite C è di 650 dollari mentre l'esposizione a un paziente affetto da HIV è di 2.456 dollari6. Anche in Europa i costi sono piuttosto alti; in Spagna si va da 172 euro, se il paziente è risultato negativo all'epatite B e C e all'HIV, a 1.502 euro se il paziente è risultato positivo all'epatite C e all'HIV7.

Un'altra preoccupazione, naturalmente, è il rischio nonché il trattamento di un'infezione del sito chirurgico, che può raddoppiare il periodo di degenza del paziente (media di 16,8 giorni in più)8 e che richiede una settimana in più (7,4 giorni) di terapia antibiotica6. Essenzialmente si tratta di un aumento del 61 per cento del costo complessivo delle cure8.

Il doppio guanto è un modo semplice ed efficace per ridurre il costo dell'esposizione professionale a lesioni percutanee.

Preparare la mente alla protezione: l'ultimo ostacolo tangibile

Quote by Julie Karlsson, Trauma Nurse: To clinicians who don´t double-glove, I say, 'Do it!'. It´s such a simple way to protect yourself and everyone else.

Gli studi dimostrano i rischi e i costi, l'ultimo pezzo del puzzle corrisponde alla lotta contro l'opposizione all'utilizzo del doppio guanto e alla maggiore presenza di incentivi per la sua adozione.

Molti chirurghi e il loro personale hanno bisogno di proteggersi da pericoli e rischi, a partire da un approccio ancora più vigile, basato su elementi di prova e che metta la sicurezza al primo posto.

Gli operatori sanitari manifestano il bisogno e il desiderio di una maggiore protezione e tale richiesta si manifesta come priorità nella legislazione e nelle linee guida.

La "Sharps Agenda" negli Stati Uniti e la Direttiva Europea sulla prevenzione delle ferite da taglio in Europa, ad esempio, consigliano l'uso del doppio guanto come una misura di protezione contro ferite da taglio e le loro conseguenze.

In concomitanza, le organizzazioni come il Centro per i controlli e le prevenzioni delle malattie (CDC, Centers for Disease Control and Prevention), l'Agenzia sanitaria per la sicurezza sul lavoro (OSHA, Occupational Safety and Health Administration), l'Associazione degli infermieri perioperatori (AORN, Association of Perioperative Registered Nurses) e l'Associazione americana dei chirurghi (ACS, American College of Surgeons), per citarne alcune, raccomandano tutte il doppio guanto per interventi chirurgici invasivi.

Gli studi supportano l'utilizzo del doppio guanto come standard per tutte le procedure chirurgiche, e molte referenze, legislazioni e analisi citano il doppio guanto come la prassi migliore.

Solitamente, l'ultimo argomento contro l'utilizzo del doppio guanto, che spesso rappresenta l'ultimo ostacolo da superare, è la sensibilità tattile.

Se si confrontano i guadagni in termini di sicurezza, la perdita di sensibilità tattile può essere considerata un evento marginale, se paragonata ai benefici in termini di prevenzione per i chirurghi, il loro staff, e i pazienti stessi.

Con il doppio guanto l'attività non viene compromessa; gli studi hanno dimostrato che, dopo un periodo di tempo iniziale per potersi abituare al doppio guanto (la maggior parte dei chirurghi si adatta completamente nel giro di due giorni), l'abilità manuale e la sensibilità tattile non vengono ridotte rispetto all'impiego di nessun guanto o di un solo guanto. Le innovazioni nella creazione di guanti chirurgici più sottili e più efficienti sono un modo per contrastare le obiezioni contro l'utilizzo del doppio guanto.

Il passo successivo nella protezione completa è l'utilizzo di un doppio guanto con un sistema di segnalazione della perforazione.

Il doppio guanto con un sistema di segnalazione di foratura basato sul colore (con una indicazione chiara, veloce e di grandi dimensioni per un'individuazione tempestiva che permetta di agire rapidamente per ridurre il rischio) implica anche maggiore sicurezza in Sala operatoria ed è la migliore protezione che possa esistere per un chirurgo, il suo personale e il paziente.

Articolo Fonte Ufficiale: www.molnlycke.com - Double gloving for complete protection

Bibliografia

Referenze

  1. Laine T, Aarnio P. The American Journal of Surgery. 2001; 181: 564-6.
  2. Maffulli N et al. Glove perforation in hand surgery. The Journal of Hand Surgery 1991; 6: 1034-37.
  3. Thomas-Copeland, J. Do Surgical Personnel Really Need to Double-Glove? AORN J 89. 2009: 322-328.
  4. Mischke C, Veerbeck JH, Saarto A, Lavoie M-C, Pahwa M, Ijaz S. Cochrane Database of Systematic Reviews 2014;(3):CD009573.
  5. Tanner J, Parkinson H. Double gloving to reduce surgical cross-infection. Cochrane Database of Systematic Reviews. 2006, Issue 3. Art. No.: CD003087. DOI: 10.1002/14651858.CD003087.pub2.
  6. O'Malley, E., MSPH, et al. Costs of Management of Occupational Exposures to Blood and Body Fluids. Infection Control and Hospital Epidemiology. July 2007. Vol. 28, No. 7 pp. 774-782.
  7. Solano, VM, et al. Actualización del coste de las inoculaciones accidentals en el personal sanitario hospitalario. Gac Sanit. 2005;19(1):29-35.
  8. Junker T, Mujagic E, Hoffmann H, et al., Swiss Med Wkly. 2012 Sep 4;142:w13616. Prevention and control of surgical site infections: review of the Basel Cohort Study.
  9. Centers for Disease Control and Prevention. Guideline for prevention of surgical site infection, 1999. Infection Control and Hospital Epidemiology, April 1999, 20(4):247-278.
  10. Bloodborne pathogens standard. 29 CFR 1910.1030. US Department of Labor – Occupational Safety and Health Administration.
  11. Recommended practices for sterile technique.” 2013 Perioperative Standards and Recommended Practices. AORN, Inc. Last revised December 2012.
  12. "Statement on Sharps Safety." American College of Surgeons. October 2007.
  13. McNeilly L. Double gloving: myth versus fact. Infection Control Today. 2011;1-4.
  14. Walczak DA, Pawelczak D, Grobelski B, Pasieka Z. Surgical gloves-do they really protect us? Pol Przegl Chir.2014;86(5):238-43. doi: 10.2478/pjs-2014-0042.
  15. Wigmore S J and Rainey J B. BJS 1994; 81:1480.
Seguici su

Piattaforme di materiali-camici chirurgici...
Piattaforme di materiali-camici chirurgici BARRIER®

Le esigenze della chirurgia in costante mutamento rendono necessario...

La tua Sala operatoria è pronta per la nuova...
La tua Sala operatoria è pronta per la nuova Direttiva 2010/32/UE?

La Direttiva 2010/32/UE - In materia di prevenzione delle ferite...

Uno studio dimostra che le divise monouso...
Uno studio dimostra che le divise monouso BARRIER® sono fondamentali per l'efficacia del controllo delle infezioni ospedaliere

Inselspital, il più grande ospedale in Svizzera, ha deciso di...