Video

Sotto pressione! Prevenzione delle ulcere da pressione.

Perchè trattare una lesione che non esiste?

 

Di: Mölnlycke Health Care, novembre 24 2014Pubblicato in: Video

Professor Nick Santamaria, Università di Melbourne & Royal Melbourne Hospital

Chi ha a che fare con le ulcere da decubito è sotto pressione... Gli operatori sanitari cercano soluzioni per prevenirle; il sistema sanitario cerca strategie per ridurre i costi.

La prevenzione delle ulcere da pressione è nell'agenda di tutte le strutture sanitarie, ma lo scetticismo è alto quando si parla di strategie di prevenzione e della loro costo-efficacia.

Come bilanciare questi due aspetti? Come giustificare il costo per il trattamento "preventivo" di una lesione che non esiste?

Gli elementi chiave che occorre valutare per rispondere alla domanda sono due: valutazione tempestiva del rischio e utilizzo delle risorse (umane ed economiche).

Per esempio, l'ulcerazione del tallone è una delle lesioni da pressione più frequenti: essa può causare un allungamento dei tempi di degenza e richiedere quindi l'utilizzo di maggiori risorse (tempo del personale sanitario, antibiotici...). Questi sono costi calcolabili, ai quali dobbiamo aggiungere qualli non valutabili come, ad esempio, il peggioramento della qualità di vita dei pazienti.

Investire nella prevenzione delle ulcere da decubito può diventare un ostacolo superabile se i costi sostenuti sono giustificati e supportati da evidenze cliniche.

Per esempio, Santamaria e altri1 dimostrano che l'utilizzo di medicazioni multistrato in silicone, in pazienti ad alto rischio, per prevenire ulcerazioni sacrali e al tallone ha garantito un risparmio economico.

L'incidenza si è ridotta in coloro che hanno ricevuto un trattamento profilattico e il costo a persona registrato è stato di 36,61 AUD (dollari australiani), contro i 1103,52 AUD, che sono il costo stimato per l'eventuale trattamento dell'ulcera da pressione. Il costo medio sostenuto per i pazienti del gruppo di trattamento è stato inferiore rispetto al gruppo di controllo (70,82 AUD contro 144.56 AUD).

Un altro studio recentemente pubblicato2 stima che tra la popolazione australiana ritenuta "ad alto rischio", più di 71.000 pazienti possono realisticamente sviluppare ulcere da pressione ogni anno, per un costo totale stimato di 77.800.000 AUD (43.000.000 sterline).

Attuare strategie di prevenzione basate sull'utilizzo di medicazioni multistrato in silicone può, secondo lo studio, portare ad un risparmio di 34.800.000 AUD (19.700.000 sterline), che equivale al 55%.

Inoltre, studi non pubblicati dimostrano che in reparti di terapia intensiva l'utilizzo di medicazioni in prevenzione ha portato, in cinque mesi, alla diminuzione del tasso di insorgenza delle ulcere da pressione, che è passato da 9,2% a 0%.

L'attuazione di strategie di prevenzione richiede una più attenta valutazione del rischio e quindi l'adozione di un protocollo, ma i risultati degli studi citati legittimano l'attuazione di una politica di intervento da parte delle strutture sanitarie.

Bibliografia

  1. Santamaria N, Liu W, Gerdtz M, Sage S, McCann J, Freeman A, Vassiliou T, Devincentis S, Ng AW, Manias E, Knott J, Liew D. “The cost-benefit of using soft silicone multilayered foam dressings to prevent sacral and heel pressure ulcers in trauma and critically ill patients: a within-trial analysis of the Border Trial.” Int Wound J. 2013 Oct 6. doi: 10.1111/iwj.12160
  2. Santamaria N, Santamaria H. “An estimate of the potential budget impact of using prophylactic dressings to prevent hospital-acquired PUs in Australia” Journal of Wound Care 2014 Nov 6. 10.12968/jowc.2014.23.11.583
Seguici su

Case study sull'efficienza in sala operatoria:...
Case study sull'efficienza in sala operatoria: AZ Sint-Jan Bruges-Ostenda, Belgio

L'utilizzo dei set ProcedurePak® di Mölnlycke Health...

Case study sull'efficienza in sala operatoria:...
Case study sull'efficienza in sala operatoria: Hôpital Privé des Peupliers (HPP), Parigi, Francia

Con l'introduzione dei ProcedurePak® nelle sue otto...

Case study sull'efficienza in sala operatoria:...
Case study sull'efficienza in sala operatoria: Thorax centre (Centro cardio-toracico), Medisch Spectrum Twente, Enschede, Paesi Bassi

Al Thorax centre (Centro cardio-toracico) del Medisch...

Case study sull'efficienza in sala operatoria:...
Case study sull'efficienza in sala operatoria: Broadgreen Hospital, Liverpool, Regno Unito

Il trust Royal Liverpool and Broadgreen University...

Case Study sull'efficienza in sala operatoria:...
Case Study sull'efficienza in sala operatoria: il caso italiano del Gruppo Giomi Firenze

L'utilizzo dei set ProcedurePak® di Mölnlycke Health...

Biogel® Experience
Biogel® Experience

Il guanto preferito dai chirurghi

Preriscaldamento - Dott. Johan Raeder
Preriscaldamento - Dott. Johan Raeder

Lo scorso Giugno 2013 si è tenuto il Congresso Euroanaesthesia...

Perchè le linee guida sul riscaldamento...
Perchè le linee guida sul riscaldamento del paziente chirurgico sono importanti?

Lo scorso Giugno 2013 si è tenuto il Congresso Euroanaesthesia...

Dott. Dan Sessler - Perchè è importante...
Dott. Dan Sessler - Perchè è importante evitare l'ipotermia lieve?

Lo scorso Giugno 2013 si è tenuto il Congresso Euroanaesthesia...

Lavaggio corpo del paziente
Lavaggio corpo del paziente

Mölnlycke Health Care e la professoressa Judith Tanner...

Ospedale Mondovì - Caposala Nadia Gallo
Ospedale Mondovì -  Caposala Nadia Gallo

L’utilizzo della Vending Machine presso l’ospedale...

Intervista Dott.ssa Zuppini
Intervista Dott.ssa Zuppini

L’arrivo della Vending Machine presso l’Ospedale Sacro...

La gestione dell'essudato (l’essudato...
La gestione dell'essudato (l’essudato viscoso); Mepilex® XT

Punti chiave: La gestione dell'essudato è il raggiungimento...